Sostenibilità: il punto della situazione

Grazie all’installazione di pannelli solari sull’intera copertura dell’azienda, che garantiscono più del 30% del fabbisogno energetico, abbiamo ridotto le emissioni di CO2 nell’ambiente.

All’inizio del 2020 abbiamo ottenuto la certificazione GRS.

Questa, attesta non solo l’utilizzo di filato ottenuto da materiali da riciclo e da attività manifatturiere, ma li valorizza nel rispetto di rigidi criteri ambientali e sociali estesi a tutte le fasi della filiera produttiva.

Il Global Recycled Standard è promosso da Textile Exchange, una delle più importanti organizzazioni non-profit che promuovono a livello internazionale lo sviluppo responsabile e sostenibile nel settore tessile. Punta inoltre a favorire la riduzione del consumo di risorse (materie primi vergini, acqua ed energia) e ad aumentare la qualità dei prodotti riciclati.

La dichiarazione comprova:

– il contenuto di filato riciclato all’interno dei nostri prodotti

– il rispetto di criteri ambientali e sociali in tutto il processo produttivo

  • Composizione del prodotto e contenuto di materiali da riciclo
  • Mantenimento della tracciabilità lungo l’intero processo produttivo
  • Restrizioni nell’uso di prodotti chimici
  • Rispetto di criteri ambientali che possono riguardare: approvvigionamento idrico, scarico dei reflui e scarichi idrici, recupero energetico, emissioni inquinanti in atmosfera, produzione e gestione rifiuti, contaminazione del suolo e della falda, gestione di sostanze, preparati e materiali pericolosi, emissioni sonore e gestione dell’emergenze.
  • Rispetto dei criteri sociali attinenti i diritti dei lavoratori.

*Possono essere certificati GRS tutti i prodotti che siano composti per almeno il 20% da materiali da riciclo pre-consumo e post-consumo.

Al momento il nostro articolo di punta utilizzato nell’abbigliamento e nell’intimo nel colore nero viene prodotto tutto con microfibra di poliestere riciclato, in base ai trend della moda e alle richieste dei clienti, cercheremo di convertire gran parte della nostra produzione inserendo il filato riciclato sulla maggioranza dei prodotti.

La resa non cambia, al tatto è uguale, e allora perché non aiutare l’ambiente?